Matera e i Sassi di Matera
 

MATERA   

La città di Matera si trova sull' altopiano delle Murge, in un paesaggio aspro di rocce tufacee a strapiombo su un profondo burrone, scavato nei millenni dal torrente Gravina.
Città antichissima, dichiarata dall' Unesco Patrimonio Dell' Umanità, Matera è sorta su un preistorico villaggio, nella zona che è ora la più orientale della città. Ebbe contatti con i Greci ed i Romani, nel Medio Evo subì l' influenza bizantina; i Normanni ne fecero una città regia, vi costruirono il castello e le torri delle mura.
Con l’ aumento della popolazione, intorno al nucleo originario della città antica, la cosidetta “Civita”nacquero i due caratteristici rioni noti con il nome di Sassi di Matera, occupando le due conche carsiche soprastanti ai dirupi del torrente Gravina.
Il primo dei due, il Sasso Barisano è rivolto a nord ovest ed èed è ricco di giardini, conventi, abitazioni dai portali scolpiti.Il Sasso Caveoso è invece rivolto a Sud, disposto come un anfiteatro romano, con le suggestive case-grotta scavate nel tufo disposte a gradoni lungo il pendio. I Sassi furono abitati fino agli anni 50, quando a causa delle precarie condizioni igieniche furono sgomberati dalla Pubblica Amministrazione; negli anni 60 fu poi avviato un processo di recupero e valorizzazione dei Sassi, che ha preservato la storia millenaria di questo nucleo abitativo, il cui aspetto straordinariamente originale ha impressionato i viaggiatori di ogni epoca.
Punto d’incontro della cultura religiosa latina e greca, Matera conserva un patrimonio estremamente suggestivo di oltre 150 chiese rupestri, di origine altomedioevale, scavate nel tufo e caratterizzate dalla presenza di motivi architettonici vari e singolari e di affreschi di grande interesse artistico. Numerose sono inoltre le testimonianze del Romanico Pugliese, che troviamo nella Chiesa di S. Giovanni Battista, nel Duomo di Matera, noto col nome di Santa Maria della Bruna, la chiesa di San Domenico del XII secolo, la chiesa di San Pietro Caveoso eretta nel XVII secolo sul luogo di un precedente edificio religioso. Di stile barocco sono invece la Cappella dei Cavalieri di Malta, la chiesa di S. Francesco d’Assisi e la Chiesa del Purgatorio, pregevole per la cupola lignea completamente affrescata. Di grande interesse anche la chiesa di Santa Maria De Idris costruita in posizione eccezionalmente panoramica , il Castello Aragonese “Tramontano” costruito nel XV secolo, la chiesa di Sant’ Agostino del 1591, dal cui suo cortile è possibile apprezzare uno dei migliori panorami del Sasso Barisano.
Il Museo Ridola conserva reperti dell'intera storia di Matera e dei Sassi, esponendo una vasta scelta di materiali, relativi ad un arco di tempo che va dal Paleolitico all’età imperale.
Per le sue caratteristiche paesaggistiche uniche Matera è stata scelta spesso come ambientazione di importanti film.
Tra essi ricordiamo:
1953: La lupa, diretto da Alberto Lattuada.
1964: Il Vangelo secondo Matteo, diretto da Pier Paolo Pasolini.
1979: Cristo si è fermato a Eboli (film), diretto da Francesco Rosi.
1981: I tre fratelli, diretto da Francesco Rosi.
1985: King David, con Richard Gere.
1990: Il sole anche di notte, diretto da Paolo e Vittorio Taviani.
1995: L'uomo delle stelle, diretto da Giuseppe Tornatore.
1998: Del perduto amore, diretto e interpretato da Michele Placido.
2003: La Passione di Cristo, diretto da Mel Gibson.
2006: Omen 666, diretto da John Moore.
2006: Nativity, diretto da Catherine Hardwick.

COME RAGGIUNGERE MATERA
In auto. Si può raggiungere Matera in auto
da est
percorrendo la SS. 99 Bari fino ad Altamura, proseguendo poi per Matera;
da nord
percorrendo l' Autostrada A14 Bologna - Bari, uscendo a Bari Nord e proseguendo lungo la SS. 99 Bari - Altamura - Matera oppure percorrendo la Salerno-Reggio Calabria fino a Sicignano proseguendo poi sulla S.S. 407 Basentana, Uscita Matera;
da Sud percorrendo la SS 106 Jonica Reggio Calabria - Taranto Uscita Matera e continuando con la SP. 175 Metaponto - Matera, in alternativa percorrere l' Autostrada A1 Reggio Calabria - Salerno, uscire a Sibari e proseguire in direzione Taranto lungo la SS. 106 Jonica fino all' uscita Matera, proseguendo poi sulla SP. 175 Metaponto - Matera

In aereo. L’aeroporto più vicino è quello di Bari Palese (50 Km da Matera).

In treno. Le stazioni ferroviarie di riferimento sono Bari (60 Km da Matera), Metaponto Scalo (45 Km da Matera) e Ferrandina Scalo (35 Km da Matera).

In autobus. E' collegata attraverso le linee di autobus SITA – FAL.

Vedi anche: I Sassi di Matera

 



Gli itinerari (in costruzione):

Matera - Maratea - Acerenza - Metaponto - Venosa- Castel Lagopesole