Hotel a Maratea

Vasta selezione di hotel a Maratea e lungo la costa di Maratea




 
Viaggio in Basilicata: Metaponto
 

:: METAPONTO

Lo splendore della civiltà greca in Basilicata


Quella di Metaponto è sicuramente la zona archeologica più importante della Basilicata.
La città di Metaponto antica fu fondata da coloni greci provenienti dall’ Achea intorno al VII sec. a. C. in un fertile territorio compreso tra i fiumi Bradano e Basento. Acquistò rapidamente una notevole importanza commerciale, grazie soprattutto all’ esportazione del grano: la spiga d’oro veniva infatti raffigurata sulle sue monete e divenne il simbolo della città.
Alleata di Crotone e Sibari, Metaponto partecipò alla distruzione di Siris (attuale Policoro). Quando, alla fine del VI secolo i pitagorici furono scacciati da Crotone, il grande filosofo Pitagora sceglie metaponto per continuare i propri insegnamenti; la sua abitazione viene poi trasformata in tempio di Hera. Durante la Battaglia di Heraclea del 280 a.C. Metaponto fu alleata di Pirro contro i Romani, successivamente fu alleata di Annibale e fu per questo duramente punita dai Romani. In seguito saccheggiata dagli schiavi di Spartaco, Metaponto conobbe una rapida decadenza in epoca imperiale e, diventata la zona malsana, fu quasi completamente abbandonata. Nel Medioevo di Metaponto si perse completamente la memoria; i suoi resti furono poi riscoperti nel 700, la zona fu in seguito bonificata, mentre nell’ 800 iniziarono i primi scavi archeologici.
L’ attuale cittadina è nata negli anni 50 e fa parte del comune di Bernalda.

L' AREA ARCHEOLOGICA DI METAPONTO
A poca distanza dalla città moderna è situata l'area archeologica di Metaponto con le sue rovine tra cui spiccano le famose Tavole Palatine. Si trattava di un tempio dedicato alla dea Hera, esastilo, di stile dorico-arcaico, costruito in calcare locale (il màzzaro); delle 32 colonne originarie ne restano in piedi 15, alcune di esse conservano traccia dell’ antico rivestimento in stucco.
Il Parco Archeologico comprende altri 3 templi, il tempio di Atena, il tempio di Apollo (entrambi di stile dorico) e il tempio ionico dedicato ad Afrodite, edificato intorno al 470 a.C.
A destra dell’area sacra si trovava l’agorà dedicata a Zeus, a breve distanza un teatro a cavea semicircolare costruito nel IV secolo a.C., del quale è stato ricomposto il grandioso fregio dorico. Di grande interesse anche il kerameicos, il quartiere dei ceramisti, che ci permette di osservare l' organizzazione della vita artigianale.
Sul lato opposto del Parco archeologico, si sviluppa l'area del Castro Romano, lunga galleria a portici, in uso fino al VI secolo d. C.
Un ricco patrimonio di reperti archeologici è conservato presso il Museo Archeologico Nazionale di Metaponto.

COME ARRIVARE A METAPONTO
- AUTOSTRADA ADRIATICA: Uscire a Palagiano (Ta), proseguire sulla ss. 106 per Reggio Calabria - 36 km circa a Metaponto
- AUTOSTRADA DEL SOLE: Uscire a Sicignano, percorrere la Superstrada Basentana fino a Metaponto

 

Altre località di interesse turistico in Basilicata (in costruzione):

Matera - Maratea - Acerenza - Metaponto - Venosa - Castel Lagopesole - Melfi